Il mio sito

Il mio sito

Ho scritto qualche libro, ma di più ho studiato e letto da sempre. Scrivo narrativa, poesia, saggi e opere teatrali. Sono una docente di lingua e letteratura italiana, vivo tra gli studenti, cresco con loro e amo molto il mio lavoro. Nel 2016, con tre soci, ho fondato una associazione culturale, Le Muse Ritrovate e organizziamo eventi culturali.
In questo senso sento di avere tre vite. Spesso devo correre e le giornate sembrano brevi, troppo brevi per contenere tanta vita. Eppure si tratta di tre vite in rete, in comunicazione tra loro e una si arricchisce e cresce in virtù dell’altra creando un flusso circolatorio che corre e si rigenera. E funziona.
La scrittura mi accompagna da quando ero bambina e da piccola volevo diventare una scrittrice erudita. Le mie scelte e tutta la mia vita sono state condizionate, deragliate continuamente dal mio antico sogno. Sono diventata quel che ho sognato, nelle arterie scorrono le storie che leggo e scrivo, gli studi letterari affrontati. Non ho avuto né ho scampo, sono nata per fare quello che faccio e non mi accontento più di farlo in relativo silenzio. Sarà per questo motivo che ho sentito di voler mettere al mondo questo blog, per volontà di espressione e di comunicazione continua con chi condivide stesse passioni e stesso lavoro. La dedizione si fa sempre più esigente, ad ogni libro vorrei dare di più, dimostrando di essere cresciuta, di aver intrapreso un percorso che superi di volta in volta il mio stesso stile e la mia poetica.
Perché non è oro tutto quel che riluce. Il lavoro della scrittrice si fa sempre più duro. Ho sempre pensato che ce l’avrei fatta e non parlo del successo planetario o della notorietà. Eppure la sensazione è sempre quella di poter fare meglio, di trovare il modo per farlo. Perché non c’è fine a questa ricerca, a questa febbre. Alterno narrativa a poesia, mi completano. Non posso stare senza una delle due, sia come lettrice e sia come scrittrice. Ho bisogno di approfondire entrambe e di studiarle.
Mi piace viaggiare e conoscere posti e culture. Il mondo tutto è lo scrigno che contiene storie da raccontare, ambientazioni, dialoghi e sentimenti. Come poterlo ignorare.